Accordo Smart Working in Banca del Piemonte

 

 

 

 

 

 

 

 

                           

 

 ACCORDO LAVORO AGILE – SMART WORKING

COMUNICATO

Colleghe e Colleghi,

in data 20 gennaio 2017 le OOSS e l’Azienda hanno siglato l’Accordo che introdurrà in via sperimentale il “lavoro agile” in Banca del Piemonte a partire dal 1° marzo e per la durata di 12 mesi.

Vengono confermati gli hub aziendali a: Casale, Cuneo e Carignano (quest’ultimo limitatamente alle attività dell’Ufficio gestione dati e segnalazioni).

Le strutture di sede centrale coinvolte sono quelle di seguito indicate, alle quali potranno aggiungersene altre:

  • Ufficio gestione dati e segnalazioni

  • Funzione qualità e contenzioso

  • Ufficio controllo di gestione

  • Funzione banking center

  • Funzione sistemi di pagamento

  • Ufficio consulenza

  • Personale amministrativo a supporto dei Private Bankers Torino

La prestazione in “lavoro agile” sarà resa in modo sistematico per 2 o 3 giorni fissi a settimana sulla base dell’autorizzazione rilasciata dal Responsabile della struttura di appartenenza o comunque in modo programmato per un numero di giorni pari al massimo a 14 giorni al mese (preferibilmente non più di 3 giorni a settimana).

Le OO.SS. valutano quest’accordo positivamente per le sue caratteristiche innovative e ritengono che rappresenti una valida opportunità pe r la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro e il miglioramento della produttività.

Torino, 20 gennaio 2017

RAPPRESENTANZE SINDACALI AZIENDALI

BANCA DEL PIEMONTE

FIRST/CISL UIL.CA FISAC-CGIL

 

Per scaricare l’ACCORDO smart working clicca qui

In sintesi possiamo affermare che l’accordo sullo Smart Working in Banca del Piemonte potrà rappresentare un valido strumento per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro dei colleghi; tuttavia si tratta di un primo passo, resta ancora molto da fare in termini di tutela del disagio da mobilità, soprattutto nel contesto di riorganizzazione aziendale attuale in cui assistiamo a chiusure di sportelli anche in una realtà aziendale come questa, fortemente legata al territorio e da sempre autonoma (in cui dunque non vi sono necessità di chiusure legate a sovrapposizioni sportellari legate a fusioni precedenti!).

La fase sperimentale partirà dal 1° marzo 2017 e terminerà il 28 febbraio 2018.

La fase pilota riguarderà indicativamente una decina di colleghi a tempo indeterminato, anche part-time occupati in alcune strutture di Sede Centrale individuate dall’Azienda.

L’accesso al “lavoro agile” avverrà su base volontaria e a seguito di espressa richiesta da parte del lavoratore.

 

 

AGGIORNAMENTO DIPARTIMENTI – nuovo dipartimento “Comunicazione e Convenzioni”


Questi sono alcuni piccoli aggiornamenti rispetto ai Dipartimenti presenti nella struttura territoriale Fisac Piemonte:

  • è entrata a far parte del Dipartimento Salute e Sicurezza la compagna Marzia Moschetti (IntesaSanpaolo)
  • è stata aggiornata la composizione del Dipartimento Organizzazione
  • è stato costituito un nuovo Dipartimento – Comunicazione e Convenzioni – delega in Segreteria Cinzia Borgia, Responsabile del Dipartimento Salvatore Taormina (IntesaSanpaolo). Componenti del Dipartimento sono: Angela Mariano (UnipolSai), Enrica Mingoni (Ubi Banca), Piero Tatoli (BNL), Tina Giovinazzo (IntesaSanpaolo) e Gabriele Pagliana (Consulente informatico).

Ricordiamo che esiste un sito specifico contenente tutte le informazioni relative a Servizi e Convenzioni, www.celafisac.net, che da ora in poi sarà gestito e coordinato dal Dipartimento.

La mail dedicata alle convenzioni è convenzioni.fisac@gmail.com

Angela Mariano (cell. 338 2025324) è presente in Fisac il mercoledì con orario 10.00-12.30   13.30-15.00 per la consegna carnet cinema/tessere Aiace o altre convenzioni tempo x tempo attivate, inoltre il ritiro è possibile anche in altri momenti prendendo accordi direttamente con lei.
 

CONVEGNO EUROPA: UNA UNIONE FONDATA SUL LAVORO?

Lo scorso 21/11/2016 si è tenuto il convegno dal titolo “Europa: una unione fondata sul lavoro?” 
Come FISAC abbiamo ritenuto di partecipare con i compagni del Dipartimento Studi e di fornire una sintetica nota a beneficio dell’organizzazione.
Il documento non ha le pretese di essere una analisi “politica” sul tema ma, al netto di questo, si è ritenuto di introdurre alcune considerazioni nostre circa le cose sentite.
 

“Viviamo in un mondo in cui ci nascondiamo per fare l’amore, mentre la violenza e l’odio si diffondono alla luce del sole”. [John Lennon]

non-una-di-meno

Quest’anno il contributo del Coordinamento della Fisac Piemonte per la ricorrenza del 25 novembre, Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, è una bella intervista ad un’Associazione di Uomini presente sul nostro territorio, CERCHIO DEGLI UOMINI.

Questa associazione maschile si rivolge agli uomini che si accorgono di avere reazione fisiche o verbali violente, di essere soggetti ad ira, prevalentemente nei confronti delle donne della loro vita.

Pensiamo che coinvolgere gli uomini sia il modo migliore per affrontare il problema da un punto di vista più completo e più consapevole!

 Di seguito trovate il lavoro che abbiamo predisposto:

INTERVISTA Cerchio degli Uomini_25 novembre_no-alla-violenza-sulle-donne

Buona lettura!

Il coordinamento Donne Fisac del Piemonte

Fondo FBA: CERTIFICAZIONE DELLE QUALIFICHE

Siamo a segnalare un’ importante pubblicazione presente sul sito di FBA che riguarda il tema “la certificazione delle competenze”, un progetto avviato da Fba e al quale stanno cominciando ad aderire le Aziende con l’obiettivo di far certificare in modo trasparente da un ente terzo (nel nostro settore Fba) la professionalità dei colleghi nei vari ruoli previsti dalla mappatura delle qualifiche professionali.

fba- manuale certificazione qualifiche

per scaricare il Manuale clicca qui

La certificazione delle competenze è la misurazione del possesso delle competenze che vengono richieste per lo svolgimento di un determinato lavoro, dove per competenze si intendono la comprovata capacità di utilizzare un insieme strutturato di conoscenze e di abilità.

Le parole chiave sono:

  • CONOSCENZA

  • ABILITA’

  • COMPETENZA

    A questo fine, non hanno importanza il livello di studi raggiunto, i titoli o i percorsi formativi effettuati durante la carriera lavorativa: ha importanza quello che il lavoratore sa fare, le conoscenze che ha acquisito, anche attraverso l’esperienza.

    Al momento Fba è in grado di certificare 32 profili professionali creditizi.

    La certificazione avviene con un esame alla presenza degli esaminatori di Fba, ha una validità di 3 anni per i profili tradizionali, 5 anni per i profili altamente specialistici, poi occorre rifare l’esame.

    I colleghi possono aderire al progetto della certificazione con richiesta totalmente individuale oppure aderendo ai progetti messi in campo dalle Aziende. In ogni caso l’esito della prova d’esame viene comunicato soltanto al lavoratore. Le aziende ricevono da Fba un report statistico relativo al superamento delle prove per profilo professionale, non nominativo.

    Per maggiori dettagli siamo a disposizione per fornire tutti gli approfondimenti.

Aggiornamento deleghe – Segreteria Regionale Piemonte

logoMettiamo a disposizione l’aggiornamento delle deleghe di Segreteria decise nella riunione di ieri, 24 maggio, a seguito dell’uscita dalla Segreteria di Corrado Galeasso e dell’ingresso di Marco Del Brocco.

Potete visualizzare la nuova composizione della Segreteria e le deleghe attribuite a ciascun Segretario cliccando sul link

http://www.fisacpiemonte.net/wordpress/chi-siamo/segreteria/

REGOLAMENTAZIONE DELLE UNIONI CIVILI TRA PERSONE DELLO STESSO SESSO E DISCIPLINA DELLE CONVIVENZE

Scheda tecnica di approfondimento a cura di Patrizio Onori, Segretario Generale Fisac del Comprensorio di Asti, nonchè Responsabile dell’Ufficio Nuovi Diritti della Cgil di Asti.

ARCOBALENO-277x153

Per scaricare la scheda tecnica clicca qui!

UNIPOLSAI: firmato il Contratto Integrativo Unico di Gruppo

UNIPOLSAI PRESIDIO 28-4

La vertenza in UnipolSai per il Contratto Integrativo Unico di Gruppo si è conclusa venerdì scorso e ve ne abbiamo dato notizia immediata sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/FisacPiemonte/

Adesso riportiamo il Comunicato Unitario di oggi, 16 maggio 2016.

“Come avete letto nel comunicato unitario inviato immediatamente (vedi sotto), dopo mesi di serrata trattativa il 13 maggio è stata siglata unitariamente l’ipotesi di rinnovo del nuovo Contratto Integrativo del Gruppo Unipol.

Nelle ultime fasi di trattativa, che hanno visto il forte impegno delle Segreterie Nazionali nel dialogo con i vertici aziendali, è stato esplicitato – nell’ambito del Piano Industriale 2016/2018 – l’impegno aziendale per la salvaguardia degli attuali assetti occupazionali, per il mantenimento delle diverse Sedi di lavoro e per la buona e stabile occupazione riguardante i nuovi assunti del periodo. Tale percorso si auspica possa portare le Parti a ricostruire un modello di relazioni industriali più avanzato e rispondente alle attuali dimensioni e ruolo del Gruppo.

In questo contesto, è stata possibile la sigla unitaria dell’ipotesi di accordo per il nuovo contratto integrativo, valido fino a tutto il 2018, accordo reso nuovamente disponibile grazie alla riuscita mobilitazione delle Lavoratrici e dei Lavoratori del Gruppo Unipol.

A seguito del definitivo sblocco di questa complessa situazione i convenuti sottoscritti saranno immediatamente portati all’approvazione dei lavoratori e in questo modo sarà – dopo molti mesi – data certezza alle condizioni economiche, di vita e di lavoro di molte migliaia di dipendenti del primo Gruppo assicurativo Danni del Paese.

In allegato il testo completo (da domani anche nella Intranet aziendale), seguirà un documento che illustra i principali punti del nuovo articolato contrattuale, unitamente alle modalità con cui verrà effettuata la consultazione.

First Cisl – Fisac Cgil – FNA – Snfia – Uilca


Comunicato Unitario inviato subito dopo la firma dell’accordo. In data odierna (13 maggio 2016), le Organizzazioni Sindacali unitariamente hanno sottoscritto il nuovo Cia di Gruppo. Tale convenuto sarà sottoposto all’approvazione dei lavoratori.

Con apposita comunicazione ad inizio settimana prossima verranno esplicitate le modalità di consultazione. Seguirà inoltre una nota unitaria dettagliata su tutti i principali punti dell’articolato contrattuale, unitamente al testo completo.

Auspichiamo che l’odierna sottoscrizione possa essere inquadrata in un percorso che confermi l’impegno delle parti a perseguire un modello di relazioni industriali avanzato.

Milano 13 maggio 2016 – First Cisl – Fisac Cgil – Fna – Snfia – Uilca

Dichiarazione politica dei segretari nazionali Fisac Cgil Luca Esposito e Fulvia  Busettini 

“Riteniamo che il nuovo contratto del gruppo Unipol si collochi fra le eccellenze non solo del settore bancario e assicurativo ma dell’intero quadro economico nazionale, coniugando – in modo equo ed uniforme per tutte le lavoratrici ed i lavoratori del Gruppo – le più avanzate soluzioni ai diversi aspetti normativi (dalle flessibilità d’orario alle varie articolazioni di permessi e tutele) con le importanti previsioni in materia economica e di welfare aziendale (dai premi di produttività  fissati ai più alti livelli per tutte le categorie professionali – compresi i call center – fino alle condizioni più avanzate ed innovative per il piano sanitario, per le coperture infortuni e per le diverse necessità che riguardano la vita di tutti i dipendenti). A partire dall’esito di questo complesso negoziato del nuovo cia di gruppo, Il nostro impegno è mirato a costruire un modello di relazioni industriali avanzato e di riferimento per il settore”

A questo link trovate le notizie riguardanti lo sciopero e il presidio che hanno consentito la ripresa della trattativa con l’Azienda e l’epilogo positivo della trattativa:

http://www.fisacpiemonte.net/wordpress/2016/04/28/unipolsai-altissima-adesione-per-lo-sciopero/

 

UNIPOLSAI: altissima adesione per lo sciopero

UNIPOLSAI PRESIDIO 28-4Il Segretario Nazionale della Fisac Cgil Luca Esposito, commentando la grande giornata di mobilitazione nel Gruppo Unipolsai, respinge le scelte unilaterali dell’azienda.

Le lavoratrici ed i lavoratori del Gruppo vogliono il contratto aziendale armonizzato e la Fisac Cgil si batterà a fianco dei lavoratori per la difesa del loro buon diritto.

In sintonia con la storia e le tradizioni democratiche che da sempre caratterizzano il nostro sindacato, la Fisac Cgil ritiene che debba essere aperta unitariamente una fase di informativa sui risultati raggiunti che termini con la consultazione referendaria dei lavoratori e con un mandato vincolante alle organizzazioni sindacali, con l’obiettivo di far recedere Unipolsai dalle sue posizioni.

Riportiamo anche il comunicato di ieri a cura della Segreteria Nazionale che ripercorre le tappe della trattativa sull’armonizzazione dei CIA in un unico CIA di Gruppo e, vista la posizione aziendale, annunciava la mobilitazione:

COMUNICATO 27 APRILE VERTENZA UNIPOLSAI

Premi di risultato – un primo aggiornamento

Pubblichiamo una nota sulla normativa fiscale applicabile ai primi di risultato legati ad incrementi di produttività, in attesa che il decreto interministeriale del 25 marzo u.s. venga pubblicato in Gazzetta Ufficiale ed esca premio aziendalela circolare dell’Agenzia delle Entrate a precisare in modo chiaro e definitivo alcune parti del decreto stesso.

premi di risultato- approfondimento aprile2016