Rischi ambientali e benessere organizzativo nei settori bancario e assicurativo

 

L’evento promosso dalla Fisac Cgil Torino e Piemonte l’8 febbraio “Rischi ambientali e benessere organizzativo nei settori bancario e assicurativo” ha visto un’importante partecipazione, sia di Rappresentanti per la Sicurezza che di sindacalisti provenienti da tutto il Piemonte.

A dar lustro e rilevanza all’evento, ha certamente influito la qualità dei docenti: Giuseppe Acquafresca esperto in materia di Sicurezza, RSPP per diversi enti pubblici e la dott.ssa Cristiana Ivaldi, Epidemiologa, Medico competente ed esperta in materia di Sicurezza.

Si è parlato di rischi fisici del lavoro nei nostri settori: toner e stampanti, campi elettromagnetici, presenza di amianto. Si è anche parlato di vivibilità degli OPEN SPACE, con connessi problemi di rumore, difficoltà di concentrazione e aumento dello stress lavoro correlato.

Abbiamo realizzato come il “benessere organizzativo” possa essere un valore aggiunto per imprese moderne e socialmente responsabili, perché aumenta produttività e qualità del lavoro.

La partecipazione, più alta del previsto, ci consegna un’importante riflessione: “Non dobbiamo dare per scontato che banche

e assicurazioni siano ambienti di lavoro così sicuri e così immuni da rischi fisici”.

Forse non corriamo un rischio immediato di infortuni traumatici (rapine a parte). Ma alcune problematiche, se non opportunamente presidiate e risolte, possono essere causa di malattie professionali anche gravi. La Fisac Cgil vigilerà con grande attenzione.

Le nostre interviste

 

“Rischi ambientali e benessere organizzativo nei settori bancario e assicurativo”

Il Dipartimento Salute e Sicurezza Fisac Cgil Torino e Piemonte

invita i RLS e RSA a partecipare al seminario

Mercoledì 8 Febbraio 2017

Sala PACE c/o CGIL PIEMONTE

Via Pedrotti 5 – Torino

LOCANDINA

Elezione Rls in Banca del Piemonte

Nelle date 13, 16 e 17 maggio si sono svolte le votazioni per l’elezione degli Rls in Banca del Piemonte.    rls1

Lo spoglio è avvenuto nel pomeriggio di ieri con un esito sorprendente per la nostra Organizzazione!

Siamo molto soddisfatti dell’esito del voto:

Giorgio Martorana Fisac 193 voti
Luciano David Uilca 103 voti
Beppe Drogo First 88 voti

Ringraziamo Giorgio per la recente decisione di entrare a far parte della famiglia Fisac Cgil e gli auguriamo fin da subito buon lavoro!

Ne abbiamo tanto da fare!

 

I materiali del convegno: Persone Mature Che Lavorano.

Il 21 ottobre si è svolto il convegno Persone mature che lavorano.
Ve ne avevamo dato conto qui.

Oggi siamo finalmente in grado di fornirmi i materiali illustrati dai relatori in quell’occasione.

Agelo D’Errico – Lavoro e invecchiamento: condizioni di lavoro e di salute dei lavoratori anziani nel settore del Credito.

CLICK QUI PER I MATERIALI IN FORMATO .PDF

CLICK QUI PER I MATERIALI IN FORMATO . PPTX

 

Daniela Converso – Aging, ageism, sostenibilità.

CLICK QUI PER I MATERIALI IN FORMA .PDF

CLICK QUI PER I MATERIALI IN FORMA .PPTX

Al via le assemblee in Banca del Piemonte!

Accordo raggiunto su premio aziendale e giornate di solidarietà! 

In estrema sintesi con questo accordo unitario le OO.SS sono riuscite a:

  • ottenere il riconoscimento del premio relativo al bilancio 2014 (che stava andando in cavalleria!)
  • incrementare le percentuali per il calcolo dei premi per i prossimi 2 anni                      

Altro punto qualificante dell’accordo riguarda la modalità di gestione delle attivazioni delle giornate di solidarietà, richieste dall’Azienda.

L’adesione sarà volontaria nella prima fase di apertura delle richieste: soltanto in caso di richieste inferiori rispetto alla capienza del Fondo (3 giorni all’anno a testa x 2 anni) si procederà con l’attribuzione di giornate obbligatorie, osservando un principio di equità e di redistribuzione con giornate assegnate dapprima agli inquadramenti superiori.

Buon lavoro alla nostra struttura della Banca del Piemonte: Maria Caramucci (Ag. Druento) e Anna Fiorella (Direzione Centrale), neoeletta Rsa!

clicca qui per scaricare:

comunicato ACCORDO DEL 23 OTTOBRE 2015

accordo giornate solidarietà e premio-23-10-15

Convegno sulle persone mature al lavoro

2015-10-06_091011Vi segnaliamo l’iniziativa organizzata dal Dipartimento Salute e Sicurezza.

Persone mature che lavorano: sostenibilità e qualità della vita.
Un’altra sfida per il sindacato.
Mercoledì 21 ottobre 2015 ore 9,30 – 14
SALONE PIA LAI – CGIL TORINO
Via Pedrotti, 5

Si tratta di un tema nuovo e molto delicato, che si incrocia indirettamente con riflessioni sull’invecchiamento della popolazione, sulle nuova riforma delle pensioni e sulla produttività.

CLICK QUI PER LA LOCANDINA, CON L’INDICAZIONE DI RELATORI E PARTECIPANTI

Non lo sai? Chiedilo alla FISAC!

2015-09-30_181532La FISAC Nazionale ha messo a disposizione dei colleghi 5 guide dettagliattissime e sempre aggiornate su argomenti di grande interesse:

  • Previdenza generale
  • Maternità, Paternità , Adozione,
  • Handicap e Legge 104
  • Salute e Sicurezza
  • Provvedimenti disciplinari

Consultale facendo click qui

Quando a vincere è il buon senso…

CONDIZIONAMENTODue casi concreti illustrano come l’intervento degli RLS possa far prevalere il buon senso nella gestione (positiva!) dei piccoli e grandi problemi per la salute e la sicurezza dei colleghi che scaturiscono dai guasti agli impianti di climatizzazione dei luoghi di lavoro e nello specifico delle filiali bancarie.

CLICK QUI PER TUTTI I DETTAGLI

Jobs Act avrà conseguenze su salute e sicurezza

camussoVi segnaliamo una intervista della Segretaria Generale della Cgil a Rassegna Sindacale (click qui). Non è recente, risale a maggio. Purtroppo, è attualissima.

Titolo: “Camusso, Jobs Act avrà conseguenze su salute e sicurezza”. Sottinteso che non si tratti di conseguenze positive…

A parte l’interesse generale che riveste l’intervista, ci preme sottolineare un passaggio, esattamente la quinta domanda e la conseguente risposta. Di seguito.

RASSEGNA. L’allungamento dell’età pensionabile, conseguenza della cosiddetta “riforma Fornero”, ha ovvie ricadute sulla salute e sicurezza dei lavoratori, anche in considerazione del generale progressivo invecchiamento degli addetti. Come intervenire?

CAMUSSO. La cosa più semplice, e insieme più complicata, è riuscire ad accompagnare il percorso lavorativo delle persone attraverso il tempo con un’organizzazione del lavoro adeguata e flessibile per le loro esigenze, ad esempio attraverso cambi di mansione o differenziazione dei ritmi. Mi rendo conto che sembrano soluzioni difficili da realizzare, ancor più se paragonate ai problemi di occupazione ed espulsione dal mondo del lavoro di fronte ai quali ci troviamo oggi.

La Fisac Torino e Piemonte “sta sul pezzo”, perché abbiamo in programma per il 21 ottobre una giornata seminariale dedicata agli inediti problemi di salute e sicurezza che si pongono per i lavoratori maturi. Problema reso cogente dalla riforma Fornero sulle pensioni, e che la odierna maggior facilità di licenziamento riveste di una luce inquietante. Per evitare che chi non può (ancora) essere pensionato venga brutalmente rottamato, abbiamo bisogno di capire bene il problema e di proporre della nuova contrattazione ad hoc. Ci faremo aiutare da esperti e ci aiuteremo tutti insieme. Per adesso buona lettura.