CAMPAGNA REFERENDUM: Attivo dei quadri sindacali di Torino e provincia

AL VIA LA CAMPAGNA REFERENDARIA!!!

Appuntamento importante: l’assemblea delle delegate e dei delegati, delle pensionate e dei pensionati del nostro territorio. L’Attivo si svolgerà lunedì 20 febbraio 2017 dalle ore 9.30 alle ore 13.30 presso il Teatro Colosseo a Torino in Via Madama Cristina 71 e sarà concluso dal Segretario Nazionale della Cgil Vincenzo Colla.

La sfida che ci aspetta è una delle più importanti nella storia della nostra Organizzazione: serve l’impegno consapevole di ciascuno di noi perché si affermi il SI ai due quesiti referendari su voucher ed appalti.

Legge di Bilancio 2017

La CGIL sostiene che nella Legge di Bilancio 2017 si registra l’assenza di una strategia adeguata a uscire dalla crisi, a ritrovare una crescita sostenuta, a ridurre le disuguaglianze e, soprattutto a ricreare occupazione giovanile, femminile e nel Mezzogiorno.

Vi proponiamo di seguito la nota informativa di lettura e approfondimento della Legge di Bilancio realizzata dalla Cgil Torino.

Nota informativa Legge di Bilancio 2017

Buon compleanno CGIL! sono 110!!!

110-cgil

Sono 110 anni per la Cgil oggi!

E nello stesso giorno in cui si festeggia la ricorrenza in Piazza del Popolo a Roma (oggi alle 17.00), portiamo a termine anche la raccolta firme per la presentazione della proposta di legge “Carta dei Diritti Universali”. 

E’ in corso, infatti, la consegna alla Camera di oltre 1 milione e 200 mila firme raccolte, oltre ai 3 milioni per la presentazione dei 3 referendum sul lavoro!

Susanna Camusso ha commentato così la coincidenza dei due eventi:
“Dopo 110 anni di storia, anche se in condizioni diverse e dopo cambiamenti sociali straordinari, esiste ancora lo stesso bisogno di continuare a dire che il lavoro è il tema centrale di un Paese e della sua definizione. E forse questa è la ragione per cui in tutto questo tempo la Cgil non ha avuto il bisogno di cambiare nome o di cambiare bandiera. E neanche di rivedere lo strumento fondamentale della nostra ragion d’essere, che è quello di far partecipare i lavoratori alla nostra organizzazione. 

Abbiamo svolto un lavoro straordinario e il fatto che questi due eventi (il compleanno e la consegna della firme per la Carta) coincidano è la prova di una scelta chiara e strategica.
Abbiamo affrontato un lungo viaggio che ci ha messo in contatto con tanti cittadini e tanti lavoratori. Dalle molte occasioni di dibattito traiamo quindi un bilancio ampiamente positivo, perché ci siamo confrontati sui grandi temi del lavoro e sulla grande emergenza della disoccupazione giovanile”.

Buon compleanno Cgil!

 

AL VIA LA RACCOLTA FIRME PER LA PROPOSTA DI LEGGE SULLA CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI!

CARTA DEI DIRITTI volantino raccolta firme

Sabato 9 aprile inizia la raccolta firme per la presentazione della legge di iniziativa popolare promossa dalla Cgil e per la presentazione dei 3 referendum sulla CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI – Nuovo Statuto di tutte le Lavoratrici e Lavoratori, che vi abbiamo illustrato durante le assemblee in tutte le aziende bancarie e assicurative.

Anche a Torino, quindi, il via ai banchetti di raccolta firme!!!

Invitiamo tutti a partecipare! Venite a firmare!!!

Diffondete tra colleghi, amici e conoscenti!!!

#riprendiamociinostridiritti

 

per approfondimenti puoi cliccare sul seguente link

http://www.fisacpiemonte.net/wordpress/2016/01/27/carta-dei-diritti-universali-del-lavoro-nuovo-statuto-delle-lavoratrici-e-dei-lavoratori/

LA BUONA FINANZA a Torino

la buona finanza-torino

Le foto dell’iniziativa di ieri di presentazione del

“Manifesto per la buona finanza”. Le banche al servizio del Paese. Le nostre proposte

5 Aprile – Camera del Lavoro di Torino

Introduce e coordina:

Giacomo Sturniolo – Segretario Generale Fisac Cgil Piemonte

Presentazione Manifesto della Buona Finanza a cura del LAB – Davide Riccardi

Partecipano:

Agostino Megale – Segretario Generale Fisac Cgil

Marcello Minenna – Università Bocconi

Enrica Valfrè – Segretaria Generale della Camera del Lavoro di Torino

Carlo Demartini – Amministratore Delegato Gruppo CrAsti

Mauro Tenti – Intesa Sanpaolo

GIACOMO 4     MEGALE

MEGALE 4      GIACOMO

IL TAVOLO DI PRES 2     GIACOMO 3 GIACOMO 2    DSC_0901

 

 

INIZIATIVA “SPUNTI DI EDUCAZIONE FINANZIARIA” – 5 APRILE

banche-soldi

La Camera del Lavoro di Torino e la FISAC  Torino e Piemonte organizzano in collaborazione un momento di confronto con esperti per approfondire le tematiche relative al sistema bancario, alla luce degli importanti interventi legislativi degli ultimi mesi che determinano i loro effetti non soltanto sul sistema complessivo del settore creditizio, ma anche sui risparmiatori.

L’appuntamento è per il 5 aprile, Camera del Lavoro di Torino, Salone Pia Lai, ore 16.30.

SCARICA LA LOCANDINA!

L

nuovo statuto

Presto avremo la possibilità di confrontarci nelle assemblee che convocheremo per illustrare la proposta di legge di iniziativa popolare che la CGIL ha deciso di promuovere, la CARTA UNIVERSALE DEI DIRITTI – NUOVO STATUTO DI TUTTE LE LAVORATRICI E DI TUTTI I LAVORATORI.

Le assemblee saranno l’occasione per conoscere nel complesso la proposta di legge e per condividere questa importante scelta che tutti insieme dovremo portare avanti nel corso del 2016.

Sarete quindi chiamati a votare su 2 quesiti:

  • se condividete che la CGIL promuova la proposta di legge

  • se condividete che la CGIL affianchi la proposta di legge con alcuni referendum abrogativi di singole parti normativa in materia di mercato del lavoro.

PERCHE’ NASCE LA CARTA UNIVERSALE DEI DIRITTI?

La CGIL da sempre è impegnata nel contrastare tutte quelle norme che nel corso degli ultimi 10-15 anni hanno completamente destrutturato e deregolamentato il mercato del lavoro fino a culminare nella riforma più organica, il Jobs Act.

Lo Statuto dei Lavoratori, la legge 300 del 1970, è stato via via depotenziato e poi svuotato in molte sue parti fondamentali con la Riforma Fornero e con i decreti del Jobs Act.

Per questo la nostra proposta di legge ha l’obiettivo ambizioso di riscrivere completamente le norme a tutela delle parti più deboli (lavoratori dipendenti, ma non solo!) nell’ambito della disciplina giuridica del lavoro integrando ed estendendo la legge 300/70.

Non si tratta infatti di un mero ritorno al passato.

Noi proponiamo qualcosa di nuovo nella direzione dell’inclusività nei diritti e della dignità delle persone:

L’obiettivo è includere nella CARTA UNIVERSALE DEI DIRITTI il mondo del lavoro a 360°, ricomprendere nelle tutele non solo i lavoratori subordinati, ma anche i precari e una parte degli autonomi.

Dopo le assemblee, se l’esito della consultazione sarà favorevole alla proposta di legge, la nostra iniziativa continuerà con la raccolta delle firme necessarie per la presentazione in Parlamento.

Proprio per il carattere inclusivo e per il dibattito culturale che il Nuovo Statuto dei Lavoratori ha l’ambizione di promuovere nel Paese, la fase dei banchetti di raccolta firme potrà essere l’occasione per avviare un confronto ed ottenere il sostegno da parte delle associazioni dei lavoratori autonomi, del mondo accademico, degli operatori del diritto, della politica, della rappresentanza istituzionale, della società civile e, in primis, di CISL e UIL.

I punti fondamentali della proposta di legge che vi illustreremo in assemblea sono:

  1. INCLUSIVITA’

la Carta si pone la finalità di ricomprendere nel sistema dei diritti anche il lavoro precario ed il lavoro autonomo

  1. APPLICAZIONE ERGA OMNES DEI CONTRATTI

arrivare finalmente all’applicazione dell’art. 39 della Costituzione

  1. RIPRISTINARE L’EQUILIBRIO VIOLATO

di tutela del contraente debole (il lavoratore) rispetto alla controparte: le riforme degli ultimi anni hanno pesantemente alterato tale equilibrio

  1. RIPRISTINARE IL RUOLO CENTRALE DEL GIUDICE

la Fornero e poi il Jobs Act hanno ridimensionato notevolmente il potere di decisione dei giudici

  1. RICONOSCERE IL RUOLO DEL SINDACATO QUALE PARTE SOCIALE

ruolo che il Governo attuale si ostina a non riconoscere

  1. TUTELA REALE IN CASO DI LICENZIAMENTO

superamento del doppio regime per gli assunti ante 7/3/2015 e post 7/3/2015 (contratto a tutele crescenti) e riscrittura complessiva delle norme in caso di licenziamento illegittimo che possano valere per tutti, anche per i lavoratori delle aziende con almeno 5 dipendenti.

  1. REINTRODUZIONE DEL DIVIETO DI CONTROLLO A DISTANZA

l’art. 4 dello Statuto dei Lavoratori è stato completamente stravolto da uno dei decreti del Jobs Act.

Vi invitiamo ad unirvi alla grande iniziativa della CGIL

Vi invitiamo a partecipare numerosi alle assemblee

delle lavoratrici e dei lavoratori!

Segreteria Regionale Fisac Cgil Torino e Piemonte

CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO – Nuovo Statuto delle Lavoratrici e dei Lavoratori

copertina carta universale dei diritti

Pubblichiamo in questa sezione tutti i materiali che verranno illustrati nel corso delle assemblee con le quali inizieremo la consultazione straordinaria degli iscritti, che potranno così esprimersi rispetto alla proposta di legge di iniziativa popolare con la quale la CGIL promuove la Carta dei Diritti Universali del Lavoro, ovvero il Nuovo Statuto di tutte le Lavoratrici e di tutti i Lavoratori.

Assemblee Carta dei diritti universali-Nuovo Statuto dei lavoratori – fisac piemonte

volantino carta dei diritti universali Cgil Torino

Carta dei diritti del lavoro

Volantone

NUOVO STATUTO DI TUTTE LE LAVORATRICI E LAVORATORI: attivo con Susanna Camusso

locandina attivo 13 gennaio

Domani 13 gennaio si terrà l’attivo di tutti i delegati di Torino per la presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare promossa dalla CGIL del Nuovo Statuto di Tutte le Lavoratrici e Lavoratori.

Ore 9.30 Cinema Ideal -C.so Beccaria 4 Torino

Concluderà i lavori Susanna Camusso dando avvio alla consultazione straordinaria degli iscritti che ci vedrà coinvolti nelle prossime settimane con assemblee in tutte le Aziende e con la raccolta firme necessaria per la presentazione in Parlamento della proposta di legge.

Le parole d’ordine del Nuovo Statuto:

  1. INCLUSIVITA’ Si pone la finalità di ricomprendere anche il lavoro precario ed il lavoro autonomo e di estendere le tutele alle aziende oltre i 5 dipendenti.
  2. APPLICAZIONE ERGA OMNES DEI CONTRATTI Applicazione dell’art. 39 della Costituzione, mai realizzato
  3. RIPRISTINARE L’EQUILIBRIO VIOLATO di tutela del contraente debole (il lavoratore) rispetto al datore di lavoro che le riforme degli ultimi anni hanno pesantemente alterato.

 

PRESIDIO PER IL LAVORO CGIL-CISL – UIL

image

Oggi saremo in presidio
in piazza Castello sotto il palazzo della Regione per chiedere attenzione e soluzioni per le tante situazioni occupazionali gravi che investono la nostra Regione.