IL MIO PRIMO MAGGIO: concorso fotografico

FotoMaggio-fotoGoria

Il Dipartimento Politiche Giovanili della CGIL Piemonte ha organizzato il Concorso Fotografico Il mio 1° Maggio  aperto a tutti i giovani fino ai 35 anni.

Esprimeteci qual è la vostra idea della Festa dei Lavoratori oggi, in un mondo del lavoro sempre più precario e parcellizzato, dove è sempre più difficile entrare e trovare un lavoro stabile e dignitoso!

Fatelo con una fotografia!

Ecco il link per partecipare al concorso Il mio 1° maggio 

Dipartimento Immigrazione, Disabilità e Politiche Giovanili

Fisac Piemonte

 

VENETO BANCA – raggiunto l’accordo di proroga del CIA e per l’accesso alle prestazioni ordinarie del Fondo di solidarietà

 Pubblichiamo il comunicato unitario delle Segreterie di Veneto Banca

Per approfondimenti, cliccate qui per il testo dell’accordo siglato il 28 agosto 2013 accordo solidarietà difensiva VENETO BANCA

Nota disabilità luglio 2013

Pubblichiamo una nota che riepiloga le questioni più recenti che riguardano coloro che sono affetti da disabilità per quanto attiene alla loro condizione di “lavoratori e lavoratrici disabili”.

Per scaricare la NOTA DISABILITA’ LUGLIO_ 2013 clicca qui

 

Dipartimento Immigrazione, Disabilità e Politiche Giovanili

ORGANIZZARE I non organizzati – idee ed esperienze per il sindacato che verrà

Pubblichiamo integralmente il libro a cura del Dipartimento Politiche Giovanili della CGIL “Organizzare i non organizzati – idee ed esperienze per il sindacato che verrà”.

La pubblicazione si apre con la prefazione del segretario confederale Elena Lattuada, contiene alcune riflessioni sulla rappresentanza e il rapporto tra giovani e sindacato, ma soprattutto si concentra sul racconto di molte esperienze: dal “community organising” dei paesi anglosassoni, alle campagne internazionali che mobilitano l’opinione pubblica per il rispetto dei diritti sul lavoro, fino agli esperimenti di sindacalizzazione e coalizione sociale rivolti al lavoro discontinuo e ai progetti ispirati alle Camere del Lavoro delle origini per aggregare giovani e precari.

Questo libretto offre l’occasione per valutare e sedimentare alcune pratiche sperimentate in questi anni, dall’intuizione della campagna Giovani NON+ disposti a tutto, alla coalizione di reti operata dal comitato “Il nostro tempo è adesso”, alle campagne mirate per organizzare gli associati in partecipazione, i praticanti e i professionisti, i migranti vittima del caporalato.

Dipartimento Immigrazione, Disabilità e Politiche Giovanili 

Per scaricare la pubblicazione:             “Organizzare_i_non organizzati”                      fai click qui

AGOS DUCATO: costituzione RSA

 
IMMAGINE

Vi informiamo che in data 5 luglio è stata costituita la rappresentanza sindacale aziendale di Torino in AGOS DUCATO, azienda di credito al consumo che conta in provincia di Torino una quarantina di colleghe e colleghi, 5 filiali aperte al pubblico e un centro di recupero crediti.
 

 La nostra “neo eletta” RSA è Debora Benincà, alla quale  auguriamo fin da subito buon lavoro!

CCNL ABI: AUMENTI IN VIGORE DAL 1° GIUGNO 2013

Pubblichiamo le tabelle con gli aumenti economici relative agli aumenti previsti dal rinnovo del Ccnl Abi del 2012.

 

 

CLICK QUI PER VISUALIZZARE LA TABELLA II tranche di aumenti – giugno 2013

CLICK QUI PER VISUALIZZARE LA TABELLA COMPLETA DEGLI AUMENTI CCNL 2012

 

Report Coordinamento Nazionale Disabilità della CGIL

Pubblichiamo il report della riunione del Coordinamento Nazionale Disabilità della CGIL che si è tenuto a Roma lo scorso 18 aprile.

Per scaricare il documento del Coordinamento Naz Disabilità CGIL click qui

Dipartimento Immigrazione, Disabilità e Politiche giovanili

CREDITO COOPERATIVO – rinnovo ccnl 21 dicembre 2012

creditocooperativoIn data 21 dicembre 2012 è stata raggiunta l’intesa per il rinnovo del contratto nazionale del credito cooperativo.  Pubblichiamo il testo dell’accordo e la sintesi contenuta nel volantone unitario.

Nelle scorse settimane si sono svolte le assemblee per illustrare e far votare i contenuti dell’intesa, che riteniamo molto positiva nel suo complesso.

Non possiamo nascondere, però, le criticità che vi sono nel settore del credito cooperativo nel poter raggiungere in modo capillare i colleghi, criticità che si riscontrano sia nel dialogo nelle filiali sia nella nostra capacità di coinvolgimento dei colleghi in assemblea.

per il testo dell’accordo ccnl federcasse21-12-2012 click qui

per visualizzare una sintesi del rinnovo CCNL BCC click qui

 

 

 

APAC e lo Statuto dei Lavoratori Autonomi.

LOGOAPAC_001

Continuano le informazioni di APAC, l’Associazione dei Professionisti delle Assicurazioni e del Credito affiliata alla Fisac Cgil, costituita per dare tutela e rappresentanza a tutti i lavoratori e le lavoratrici che nel nostro settore svolgono la loro attività con Partita IVA: promotori finanziari, produttori assicurativi, sub agenti d’assicurazione, periti assicurativi.

La volontà della Fisac e di Apac è quella di riuscire ad aumentare le tutele anche tra i liberi professionisti e soprattutto tra coloro che svolgono un determinato lavoro in modo autonomo ma sono sottoposti a vincoli e tariffe imposte unilateralmente dalle controparti. Un perito assicurativo ha sintetizzato benissimo questa condizione: “Liberi professionisti? Macchè! Siamo professionisti, ma non liberi!!!”

Certo un bel passo avanti sarebbe quello di veder riprendere il disegno di legge depositato nella precedente legislatura dal titolo ambizioso di “Statuto dei Lavoratori Autonomi” e al quale anche la Cgil guarda con interesse per visualizzare il testo completo del DISEGNO DI LEGGE STATUTO LAVORATORI AUTONOMI click qui.

Si tratta della proposta di legge n. 4050 del 2 febbraio 2011. Particolarmente interessanti sono gli articoli che riguardano l’equo compenso, le tutele per la maternità, la promozione di forme mutualistiche integrative per l’adesione a fondi o a casse in forma individuale o collettiva con le finalità di sostegno al reddito in caso di processi di riorganizzazione-riconversione-sospensione-cessazione dell’attività o impossibilità a svolgere l’attività lavorativa per infortunio, malattia, gravidanza o maternità. E ancora da segnalare l’articolo che introduce la possibilità di accordi collettivi professionali, prevedendo  che le amministrazioni statali e regionali competenti possano promuovere accordi collettivi nazionali e territoriali fra le associazioni sul piano nazionale rappresentative dei lavoratori autonomi e dei professionisti al fine di definire l’equa regolazione dei rapporti di lavoro, con riferimento in particolare a compensi, condizioni di lavoro, condizioni di accesso, costituzione e regolazione di fondi mutualistici, regolazione delle modalità di godimento dei diritti sindacali e associativi.

E’ utopia? Vedremo nei prossimi mesi se l’approccio al lavoro sarà a 360 gradi.