RIMINI 14-16 gennaio: ELETTO IL NUOVO COORDINAMENTO DONNE FISAC NAZIONALE E IL NUOVO ESECUTIVO

 

 

 

Care compagne e cari compagni,

 È stato eletto ieri il nuovo Coordinamento Donne Nazionale Fisac!

Il 4 Dicembre avevamo tenuto la nostra Assemblea Regionale  delle Delegate nella quale ci siamo confrontate sulle questioni di genere da valorizzare e portare come contributo ai lavori di Rimini e nella quale abbiamo eletto le nostre delegate.

La delegazione del Piemonte a Rimini ha visto la partecipazione di numerose compagne, tra Delegate e invitate.

Nel nuovo Coordinamento Donne Nazionale sono state elette per la nostra Regione:

Cinzia Borgia
Gloria Pecoraro
Anna Andreoni
Daniela Emiliani
Simona Ricci
Marta Cimino
Stefania Frigerio
Angela Mariano
Maria Falcitelli
 
 
 
 

Assemblea Generale Fisac Piemonte su rinnovo del Ccnl Abi

 

Si è svolta oggi, 10 gennaio, l’Assemblea Generale della Fisac Piemonte per l’illustrazione e la discussione dell’ipotesi di accordo del rinnovo del Contratto Nazionale dei Bancari siglato a Roma il 19 dicembre scorso dalle Segreterie Nazionali del Credito e dall’Abi. 

Ai nostri lavori era presente Claudio Cornelli, Segretario Nazionale Fisac.

La giornata è stata utile per confrontarci sui contenuti dell’ipotesi di accordo e per prepararci al percorso assembleare che si aprirà nelle prossime settimane.

Organizzeremo le assemblee in modo capillare in tutte le aziende bancarie della Regione per confrontarci con tutte le colleghe e i colleghi! Ci teniamo ad illustrare loro i contenuti di questo rinnovo così corposi dal punto di vista economico e così ampi dal punto di vista normativo.

Ci vediamo in assemblea!

 

video 2

video 3

 

Auguri di Buon Natale e di Buone Feste!

Dicembre 2019

                           Care iscritte, cari iscritti,

nell’esprimere i miei più sinceri auguri di Buone Feste a voi e alle vostre famiglie, desidero accompagnare questi auguri da qualche riflessione su questo anno che per la nostra organizzazione e il nostro settore è stato ricco di soddisfazioni, ma anche molto intenso e complesso.

La nostra Segreteria Regionale, eletta a gennaio, ha dovuto fin da subito affrontare l’accelerazione della fase di riorganizzazione e trasformazione che coinvolge i nostri comparti: le banche, le assicurazioni, le agenzie di assicurazione, il settore della riscossione tributi, le banche di credito cooperativo. Comparti che, ciascuno con le proprie peculiarità, sono investiti in modo mai come oggi rapido, dai processi di digitalizzazione e innovazione, che portano a doversi occupare delle ricadute sul territorio regionale dei processi che riguardano i grandi gruppi e ad occuparsi in prima persona dei processi di riorganizzazione delle aziende di dimensione medio/piccole, che hanno la loro sede a Torino e in Piemonte.

Tutti noi (io, Francesco Mesiano, Francesco D’Agostino, Anna Andreoni, Silvio Carignano, Marco Del Brocco, Simona Ricci e Massimo Scocca) ci siamo occupati di numerose trattative riguardanti il territorio (Gruppo Sella, Banca del Piemonte, Banca Intermobiliare, Santander, Finpiemonte, CR Bra – Saluzzo – Savigliano, Bcc locali, Anpal, Gruppo Reale, altre compagnie assicuratrici locali e appalto assicurativo) che hanno portato alla sottoscrizione di importanti accordi.

Abbiamo gestito la situazione drammatica della Banca Intermobiliare, banca torinese fortemente in crisi, in cui con grande fatica e migliorando enormemente la situazione prospettata dall’azienda, abbiamo sottoscritto un accordo per affrontare le pesantissime ricadute occupazionali previste dal piano di risanamento che prevede l’apertura del fondo emergenziale.

Ovviamente, poi, ci sono le questioni che riguardano i grandi Gruppi, per i quali il raccordo con le strutture dei Coordinamenti Aziendali e con le Segreterie Nazionali è pressochè continuo.

Due situazioni pesanti si aprono in queste ultime settimane dell’anno con il Piano Industriale di Unicredit da 8.000 esuberi e con la cessione del Monte Pegni di Intesasanpaolo, che coinvolgerà lo storico Pegno di Via Monte di Pietà di Torino.

Il tutto accompagnato dalla fase del rinnovo contrattuale del CCNL ABI. Come sapete, il nostro contratto è scaduto il 31 dicembre 2018 e, dopo la presentazione della piattaforma unitaria, si è avviato il confronto con Abi che in questi giorni è diventato un confronto serrato con trattativa non stop, che speriamo possa portare alla conclusione del rinnovo.

Anche il contratto nazionale Ania (assicurativi) scadrà a fine anno, pertanto apriremo il 2020 con l’iter di rinnovo di questo contratto.

Che dire? L’impegno sindacale è sempre più complesso ed articolato ma, grazie al supporto di tutti voi, riusciremo a svolgere al meglio il nostro ruolo, sempre nell’ottica del confronto e del coinvolgimento attivo di tutte le colleghe ed i colleghi, magari anche con un ruolo in prima persona nel sindacato!

E il Natale si avvicina! Come da tradizione consolidata negli anni, la Fisac Cgil anche quest’anno ha deciso di devolvere una somma come contributo per iniziative di sostegno e di solidarietà a favore di alcune associazioni, anziché destinarla all’acquisto di piccoli omaggi natalizi: riteniamo di compiere così un gesto che può essere di grande aiuto.

 Quest’anno abbiamo deciso di sostenere tre associazioni:

– il CIAI (Centro Italiano aiuti all’infanzia)       

– l’Auser di Pinerolo                             

– l’associazione Artemixia, che si è occupata del progetto Rosso Indelebile contro la violenza sulle donne in occasione del 25 novembre.

                                       

 

 

Buone Feste a Voi e alle Vostre famiglie da me e

da tutta la Segreteria Regionale del Piemonte!

Cinzia Borgia

Segretaria Generale

Fisac Cgil Torino e Piemonte

DOPO I PRESIDI DI CUNEO E TORINO DEL 13 SETTEMBRE, L’INCONTRO IN REGIONE CON L’ASS. AL LAVORO, ORA CGIL CISL E UIL INCONTRANO I VERTICI DELLA FONDAZIONE CRC: NO ALLE ESTERNALIZZAZIONI!!!

 

Pubblichiamo il comunicato stampa relativo all’incontro  di Cgil Cisl e Uil e delle rispettive federazioni del credito (FISAC CGIL FIRST CISL UILCA) sulla questione delle ESTERNALIZZAZIONE DI ATTIVITA’ DI UBI SULLA PIAZZA DI CUNEO con i vertici della FONDAZIONE CRC.

In particolare, lunedì 4 novembre le suddette Organizzazioni sindacali hanno incontrato il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo Giandomenico Genta al fine di rappresentare la netta contrarietà e le preoccupazioni crescenti per l’operazione di esternalizzazione di attività del gruppo UBI Banca che sulla piazza di Cuneo coinvolge 37 dipendenti.

 

Di seguito il link al comunicato stampa e 2 articoli della stampa locale di Cuneo:

 

Comunicato UBI Fondazione CRC 4 novembre 2019

 

http://www.targatocn.it/2019/11/07/leggi-notizia/argomenti/economia-7/articolo/esternalizzazione-uffici-ubi-37-cuneesi-coinvolti-fondazione-crc-eserciti-il-ruolo-di-socio-in-di.html

 

https://www.ideawebtv.it/2019/11/07/esternalizzazione-attivita-ubi-banca-su-cuneo-i-sindacati-incontrano-il-presidente-della-crc-genta/

ESTERNALIZZAZIONI UBI: OGGI 100 PERSONE. DOMANI?

 PER IL MOMENTO NOI CI MOBILITIAMO!!!!

Si è svolto oggi, venerdì 13 settembre, il presidio unitario a Torino di tutte le sigle sindacali del Credito e delle Assicurazioni per manifestare, con il supporto delle Segreterie Regionali/territoriali, contro la decisione aziendale di procedere ad esternalizzazioni nel Gruppo Ubi Banca.

Il presidio, che ha visto la partecipazione di colleghe e colleghi di numerose banche e assicurazioni, è stato organizzato a supporto della mobilitazione avviata su tutto il territorio nazionale, in particolare nelle 8 piazze colpite dalle esternalizzazioni (in Piemonte, il polo Ubis di Cuneo).

Abbiamo manifestato unitariamente davanti alla sede della Giunta Regionale! Abbiamo però appreso che la Giunta, convocata per la giornata odierna, non si è tenuta presso la sua legittima sede ma a Novara (Giunta itinerante!). In ogni caso, siamo stati ricevuti dallo staff del Presidente Cirio che, ascoltate le nostre motivazioni, ci ha comunicato che il Presidente si è reso disponibile ad incontrare una nostra delegazione nei prossimi giorni.

Successivamente il presidio si è spostato in Via Santa Teresa, Sede della Direzione Territoriale di Torino di Ubi Banca.

Qualche foto di oggi:

 

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

Riteniamo che il presidio di oggi sia stato all’insegna della solidarietà all’interno della nostra categoria e di supporto alla mobilitazione delle 8 piazze interessate dalle cessioni.

Ecco alcune foto del presidio che si è svolto a Cuneo (polo in cui una quarantina di colleghi sono coinvolti dall’operazione) dopo l’assemblea partecipatissima di questa mattina:

 

ARTICOLO DI TARGATO CN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seminario 12 giugno: LAVORO A TEMPO DETERMINATO: EVOLUZIONE LEGISLATIVA SINO ALLA LEGGE N. 96/2018 “DECRETO DIGNITA'”

Pubblichiamo il materiale relativo al Seminario a cura di Alberto Massaia che si è svolto il 12 giugno u.s. dal titolo:

LAVORO A TEMPO DETERMINATO

EVOLUZIONE LEGISLATIVA SINO ALLA LEGGE N. 96/2018 “DECRETO DIGNITA'”

LAVORO A TEMPO DETERMINATO EVOLUZIONE LEGISLATIVA

LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE INDENNIZZI PER IL CASO DI LICENZIAMENTO ILLEGITTIMO PREVISTI DAL JOBS ACT

LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SPESE GIUDIZIALI NEL PERCORSO CIVILE

Qualche foto dell’evento:

Concluse le assemblee di presentazione della piattaforma di rinnovo del Ccnl

 

Mercoledì 29 maggio, con l’ultima assemblea in Banca Intermobiliare (convocata altresì per la loro preoccupante situazione aziendale), si è concluso il percorso assembleare per la presentazione della piattaforma di rinnovo del contratto nazionale ABI in Piemonte.

Le assemblee sono state capillari nelle aziende e i numeri parlano chiaro! 

121 assemblee e 5.018 colleghi e colleghe del settore che hanno partecipato esprimendo un giudizio favorevole al 97,64%, segnale evidente che questa piattaforma seria, corposa, ambiziosa e innovativa, è una piattaforma che gode di un sostegno molto solido da parte della base.

Ringraziamo tutti i colleghi e le colleghe per la partecipazione e il sostegno dimostrato! Ringraziamo anche tutti i nostri quadri sindacali che hanno lavorato per portare la piattaforma in tutte le aziende del territorio!

Trovate al link seguente il comunicato unitario nazionale:

2019_05_31 Comunicato Unitario presentazione Piattaforma CCNL Credito 

La Cgil al fianco degli studenti in corteo – 24 maggio Torino

Oggi 24 maggio a Torino ed in molte altre città, gli studenti scendono nuovamente in piazza per protestare contro il cambiamento climatico e per rivendicare la possibilità di un futuro!! 

La Fisac e la CGIL di Torino partecipano a supporto!! Ecco qualche scatto dal corteo!

 

Banca Intermobiliare: apertura delle procedure art. 17 e 20 ccnl….Quando il tempismo è tutto!

Dopo l’assemblea di venerdì 15/3, in cui la maggioranza del Personale del Gruppo BIM si è favorevolmente espressa per iniziative di comunicazione a mezzo stampa e di mobilitazione da attuarsi con uno sciopero nel caso in cui non ci fosse una corretta ripresa delle relazioni industriali, pare che il weekend in Bim sia stato laborioso…. Lunedì 18 marzo, in mattinata, le scriventi OO.SS. hanno ricevuto dall’Azienda la comunicazione formale con oggetto: “Procedura ex artt. 17 e 20 C.C.N.L. per il Settore Credito” e sono state ufficialmente convocate ai tavoli per il 25 marzo ai fini dell’avvio della prima fase della procedura. Un tempismo quanto mai sospetto visto il continuo nostro sollecitare incontri con l’Azienda, con l’Amministratore Delegato, con il Presidente senza risposta alcuna. Consideriamo non casuale il tempismo della consegna, un giorno lavorativo successivo alla data dell’assemblea: lo riteniamo non rispettoso dei colleghi che non hanno avuto la possibilità di confrontarsi sui delicati temi in oggetto.

La predisposizione dell’informativa di apertura della procedura, ben precisa e puntuale, non è stata di certo scritta in un weekend!

Fai click qui per scaricare il comunicato unitario

 

Vedi gli articoli precedenti relativi alla delicata situazione di BIM:

ASSEMBLEA DEL 15 febbraio

preoccupazione per la situazione di Bim

Protocollo Relazioni industriali – accordo su tenuta livelli occupazionali in Bim

BIM: gravissima posizione dell’Azienda – convocate urgentemente le assemblee dei lavoratori e delle lavoratrici!

 

A seguito del precipitare della situazione e della posizione di chiusura dell’Azienda, congiuntamente a tutte le sigle sindacali del nostro settore presenti sul territorio, abbiamo ritenuto necessario convocare un’assemblea per tutto il personale del Gruppo Bim per venerdì 15 febbraio alle ore 14.30 in Sala Consiglio per la Sede e la Filiale di Torino e in videoconferenza con tutte le filiali.

La Fisac Cgil è da sempre al fianco dei colleghi, lo è stata nel travagliato periodo in cui Bim faceva parte del Gruppo Veneto Banca, lo è stata nella delicata fase del salvataggio delle Banche Venete in cui Bim è rimasta tagliata fuori assieme ad altre centinaia di lavoratori e lavoratrici (per tutti il Mef ha garantito, in un apposito incontro, che nessuno avrebbe perso il posto di lavoro!), e tanto più lo siamo oggi: la tutela dei livelli occupazionali è la priorità del nostro sindacato a tutti i livelli!