Nel  Decreto “Cura Italia” un’altra misura a favore dei lavoratori dipendenti è il congedo straordinario retribuito

A decorrere dal 5 marzo 2020, a seguito della sospensione dei servizi per l’infanzia e delle attività scolastiche, i genitori hanno diritto a fruire per i figli di età non superiore ai 12 anni di uno specifico congedo per un periodo continuativo o frazionato comunque non superiore a 15 giorni.

Il limite di età dei 12 anni non si applica per i figli con L. 104 in situazione di gravità, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale.

Per questo congedo è riconosciuta una indennità pari al 50della retribuzione ed è coperto da contribuzione previdenziale figurativa.

La fruizione di questo congedo straordinario è riconosciuta alternativamente ad entrambi i genitori ed è subordinata alla condizione che l’altro genitore non sia disoccupato o beneficiario di strumenti di sostegno al reddito (in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa) o non lavoratore.

Gli eventuali periodi di congedo parentale già fruiti dai genitori (purché durante il  periodo di sospensione delle attività scolastiche) saranno convertiti in questo congedo straordinario.

Inoltre, i genitori con figli minori, di età compresa tra i 12 e i 16 anni (a condizione che l’altro genitore non sia disoccupato o beneficiario di strumenti di sostegno al reddito o non lavoratore) possono astenersi dal lavoro con permessi non retribuiti per il periodo di sospensione delle attività scolastiche.

In alternativa al congedo parentale straordinario, è prevista la possibilità di scegliere la corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di 600 euro. Questo bonus viene erogato esclusivamente attraverso lo strumento del Libretto famiglia INPS

I congedi e il bonus trovano applicazione anche per i genitori affidatari.

Le modalità operative per accedere sia al congedo straordinario sia al bonus baby sitter sono stabilite dall’INPS. Non appena sarà emanata la  circolare applicativa Inps relativa, aggiorneremo la presente informativa

DIPARTIMENTO WELFARE FISAC CGIL PIEMONTE

Print Friendly, PDF & Email