BIM: È BUFERA

Care colleghe e cari colleghi,
vi informiamo che le scriventi OO.SS. insieme alle rispettive Segreterie Territoriali hanno inoltrato in data 6 giugno una lettera all’Azienda chiedendo un incontro urgente con l’Amministratore Delegato, fortemente allarmate dalla situazione aziendale. Le inattese dimissioni del dott. Jurgen Dennert, insediatosi solo il 30 aprile scorso, dalla sua carica di Consigliere e di Presidente del Consiglio di Amministrazione di Bim e le preoccupanti nuove notizie apparse su alcuni organi di stampa contribuiscono ad inquietarci ulteriormente sul futuro della Banca e del Gruppo.
Da anni ormai le scriventi manifestano grande preoccupazione per le sorti aziendali, visti i disastrosi numeri di bilancio, la perdita di redditività, l’emorragia delle masse e dei gestori di portafoglio con il conseguente svuotamento di alcune filiali, le gravi lacune nelle strategie aziendali per la mancanza di un progetto concreto e lungimirante.
Abbiamo sempre manifestato questa preoccupazione ad ogni incontro con l’Azienda e agli svariati interlocutori che si sono succeduti con una inusuale celerità, ribadendo come nostra costante priorità la tutela occupazionale dei colleghi, vittime di scelte scellerate e distruttive da parte del top management. Anche le inspiegabili recenti decisioni aziendali di chiusura delle procedure ex artt. 17 e 20 CCNL 2015 senza accordo sindacale e la dichiarazione di voler procedere con iniziative in autonomia è stato, a nostro avviso, un grave segnale di chiusura dalla parte datoriale, controproducente per tutti.
Come sempre, vi terremo aggiornati.

 

LEGGI IL COMUNICATO CONGIUNTO

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.