Licenziamenti nel regime delle tutele crescenti: dal 1° giugno 2015 obbligatoria la comunicazione telematica dell’offerta di conciliazione in caso di licenziamento.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la nota prot. n. 2788 del 27 maggio 2015, con la quale viene resa operativa la comunicazione obbligatoria in caso di intervenuta conciliazione a posteriore di un licenziamento comminato ad un lavoratore assunto con contratto a tempo indeterminato a Tutele Crescenti.
La comunicazione, prevista dall’articolo 6 del Decreto Legislativo n. 23/2015, dovrà essere effettuata, entro 65 giorni dalla cessazione del rapporto, qualora si proceda ad attivare la procedura conciliativa facoltativa prevista dallo stesso articolo 6, per:
• lavoratori assunti a tempo indeterminato dal 7 marzo 2015;
• lavoratori trasformati da un rapporto di lavoro a termine in rapporto a tempo indeterminato dal 7 marzo 2015;
• lavoratori qualificati da un rapporto di apprendistato 7 marzo 2015;
• lavoratori presenti in aziende che dal 7 marzo 2015 hanno superato la soglia dei 15 dipendenti.
La procedura diverrà obbligatoria dal 1° giugno 2015, data di attivazione del sistema informatico.
DISPOSIZIONI AMMINISTRATIVE: Ministero del Lavoro, nota prot. n. 2788 del 27/5/2015
(fonte: Direzione Provinciale del Lavoro di Modena – Dottrina per il Lavoro)

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.