NOVITA’ PER PENSIONATI E PENSIONANDI BANCHE EX ENTI DI DIRITTO PUBBLICO

pensionati3_crLe Banche che al 31/12/1990 erano Enti di Diritto Pubblico (Istituto Bancario SanPaolo di Torino, Banco di Napoli, Monte dei Paschi di Siena, Banco di Sicilia, Banco di Sardegna, Banca Nazionale del Lavoro) avevano, per i propri dipendenti in servizio al 31/12/1990 o pensionati, enti previdenziali esclusivi ed esonerativi.

A seguito dell’introduzione della Legge nr 218 del 1990, più nota come Legge Amato, e successivamente con il DC 20/11/1990 nr 375, questi fondi esclusivi sono stati trasformati in fondi integratIvi della prestazione pensionistica dell’Inps.

Alcune tra le banche interessate decisero la liquidazione agli aventi diritto del patrimonio di tali enti. Quelli rimasti in vita, beneficiavano, fino al 31 dicembre scorso, di una convenzione stipulata fra Inps ed Enti Creditizi, secondo la quale questi fondi previdenziali svolgevano il compito di erogatori unici dei trattamenti pensionistici sia per conto dell’Inps, che delle prestazioni integrative.

Il 31/12/2012 questa convenzione è decaduta e, conseguentemente, a partire dal nuovo anno le casse di previdenza hanno iniziato a corrispondere separatamente agli aventi diritto, quanto di loro competenza. Ciò vuol dire che, mentre fino a dicembre 2012 il pensionato riceveva un solo accredito (= somma della prestazione Inps + integrazione cassa di previdenza), dal 01/01/2013 riceve due accrediti distinti: uno da parte dell’Inps e l’altro da parte della cassa di previdenza per l’importo di integrazione prevista.

Questa implica che, a partire dal prossimo anno, gli interessati avranno due CUD distinti e che, a partire dal 2013, le casse di previdenza hanno terminato il servizio di sostituto di imposta che fino a quel momento è stato svolto per conto dell’Inps.

Da quest’anno quindi, per poter compilare il modello 730 non si potrà più utilizzare la cassa di previdenza, ma si dovrà fare riferimento all’Inps o ad un Caaf abilitato.

Ricordiamo, inoltre, che da quest’anno, l’Inps ha deciso di non inviare più il Cud in modalità cartacea. (clicca qui se vuoi saperne di più CUD PENSIONATI ED ESODATI).

 

DIPARTIMENTO WELFARE FISAC CGIL PIEMONTE

Print Friendly, PDF & Email

Un pensiero su “NOVITA’ PER PENSIONATI E PENSIONANDI BANCHE EX ENTI DI DIRITTO PUBBLICO”

  1. Titolare di pensione integrativa, come ex dipendente Banco di Sicilia, desidererei conoscere se la stessa va assoggettata a tassazione ridotta pari al 12,50% in base alla normativa vigente.L’articolo è chiarissimo e illuminante. Grazie e cordialità

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.