CUD PENSIONATI E ESODATI

20133811_cudgrande

 

L’ultima legge di stabilità ha previsto che l’invio delle comunicazioni e certificazioni ai cittadini da parte delle pubbliche amministrazioni debba avvenire  attraverso l’utilizzo di canali telematici, con il fine di abbattere i costi di spedizione.

Da quest’anno, quindi, l’Inps ha deciso di non inviare la Certificazione CUD ed il MODELLO OBIS M (che possiamo considerare come la vera e propria busta paga dei pensionati in quanto in esso sono contenute tutte le informazioni sugli elementi che compongono la pensione stessa) in forma cartacea.

Se l’obiettivo della riduzione dei costi può essere apprezzata, il metodo che l’Istituto di Previdenza Sociale ha utilizzato per raggiungere tale scopo è totalmente sbagliato poiché ingenera solamente confusione e disservizi.

Ricordiamo che questa iniziativa riguarda (per il nostro settore) sia i pensionati che i lavoratori posti nel fondo di solidarietà (i nostri esodati) e, per ottenere questi importanti documenti gli interessati possono scegliere tra queste diverse opzioni:

1)   Scaricare direttamente on line sul sito www.inps.it (ovviamente essendo in possesso del codice di identificazione personale) cliccando su fascicolo previdenziale del cittadino, successivamente su Modelli e poi su CUD unificato e dopo su OBIS M;

2)   Recarsi presso uno degli sportelli postali abilitati dove sarà possibile ottenere la stampa del CUD (NON quella del Modello OBIS M), dietro pagamento di 2,70 euro + IVA;

3)   Telefonare al call center dell’Inps per chiederne l’invio;

4)   Recarsi direttamente presso gli sportelli Inps per ottenere immediatamente la stampa;

5)   Rivolgersi ad un patronato abilitato. Gli iscritti della Fisac che intendessero avvalersi di tale servizio (totalmente gratuito), possono rivolgersi direttamente presso una delle sedi INCA CGIL, oppure fissare un appuntamento presso la nostra sede di Torino di Via Pietro Micca 17, telefonando al nr 0115066411. In questo caso i nostri addetti raccoglieranno la documentazione necessaria (= fotocopia di documento di identità e codice fiscale + firme sul mandato al patronato) e, nel giro di qualche giorno si potrà ottenere la stampa della documentazione.

IMPORTANTE:  Dal momento che il CUD è necessario principalmente per la compilazione della dichiarazione dei redditi, ricordiamo a tutti coloro che si avvarranno del servizio di compilazione tramite un CAAF CGIL, che in sede della dichiarazione stessa, il CAAF è abilitato ad ottenere i dati presenti nel CUD, per cui NON E’ NECESSARIA la presentazione cartacea del CUD  da parte del contribuente.

I CAAF non sono però abilitati alla stampa né del CUD, né del Modulo OBIS M; coloro che comunque volessero la stampa di questa documentazione possono richiederla direttamente al CAAF (contestualmente alla compilazione del 730): gli operatori raccoglieranno il mandato al patronato e, in un momento successivo, provvederanno alla consegna agli interessati delle stampe ottenute.

 

DIPARTIMENTI FISCALE E WELFARE FISAC CGIL PIEMONTE

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.