Lettera di salvaguardia per gli esodati

salvataggioCon l’inizio del mese di febbraio, l’Inps sta finalmente procedendo all’invio della lettera di effettiva salvaguardia dall’applicazione della legge Monti/Fornero per coloro che, essendo usciti dalle aziende prima della fine di Ottobre 2008, potranno beneficiare della Salvaguardia dei 10.000 (a costoro non si applicano le finestre mobili, ma la normativa precedente) e per coloro che hanno avuto accesso al fondo in data successiva (Salvaguardia dei 65.000).

Tale comunicazione, per ora, è stata inviata a circa 25.000 ex lavoratori/trici: è quindi una piccola frazione rispetto alla platea degli interessati, ma rappresenta un primo risultato.

Dal momento che l’invio della lettera cartacea richiederà un po’ di tempo, consigliamo tutti coloro che posseggono il Pin personale dell’Inps di controllare la propria cassetta postale per verificare la ricezione di questa importantissima comunicazione.

ATTENZIONE: in questa lettera c’è una frase che può indurre un po’ di confusione.

Viene infatti scritto: “… risulta che Lei rientra nella seguente categoria di lavoratori beneficiari della salvaguardia:

* Titolari di prestazione straordinaria a carico dei fondi di solidarietà di settore alla data del 04 dicembre 2011, nonchè, ai titolari di prestazione straordinaria a carico dei fondi di solidarietà di settore da data successiva al 04 dicembre 2011 sulla base di accordi collettivi stipulati entro il 04 dicembre 2011, se l’accesso alla prestazione risulta autorizzato dall’Inps, fermo restando che gli interessati rimangono a carico dei fondi fino al compimento di 62 anni di età, ancorchè maturino prima del compimento della predetta età i requisiti per l’aaccesso al pensionamento previsti dalla normativa vigente prima del 04 dicembre 2011”.

 

La permanenza nel fondo fino al compimento dei 62 anni di età vale ESCLUSIVAMENTE per coloro che hanno avuto accesso al fondo successivamente al 04/12/2011, per coloro che erano a carico del fondo da un periodo precedente non si applica tale obbligo.

Riepilogando, quindi:

  • si ha finalmente la certezza, almeno per coloro che hanno ricevuto la comunicazione, di essere beneficiari della salvaguardia;
  • controllando nella propria cassetta postale sul sito www.inps.it si può stampare la lettera in oggetto;
  • verrà comunque inviata anche la comunicazione cartacea;
  • successivamente verrà comunicata dall’Inps la decorrenza della pensione, i tempi e le modalità di presentazione della relativa domanda.

 

facendo click qui LETTERA INPS   potete trovare il testo completo della lettera spedita dall’Inps.

 

DIPARTIMENTO WELFARE FISAC CGIL PIEMONTE

 

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.