Agenzie assicurative: persi 3.000 posti di lavoro

”Per uscire dalla crisi che ha portato nel 2011 la raccolta dei premi assicurativi a ridursi del 12,5% e a valere 110 miliardi di euro (dati Isvap), il mondo delle assicurazioni punta soprattutto su due strade. La prima è la riorganizzazione delle reti delle agenzie per rendere più efficiente il sistema e tagliare i costi. La seconda è l’innovazione, con investimenti in infrastrutture It e nei sistemi informatici per rendere più competitive le compagnie. Se oggi l’agenzia fa ancora la parte del leone nella raccolta premi nel ramo danni (rc auto, danni ad altri beni), in futuro…” Articolo completi: click qui.


  • Ricevi le news via FeedBurner

    Ricevi un messaggio eMail con un riepilogo giornaliero, solo una volta al giorno: click qui.
  • Ricevi un messaggio eMail ogni volta che pubblichiamo un articolo nuovo.

    Unisciti a 5 altri iscritti


Ti è piaciuto questo articolo? Perché non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

Ancora nessun commento.

Spiacente, ma i commenti sono chiusi.


Ultime 10 notizie:
  • Facebook, Amazon, Paypal ecc.: banche liquide?
  • LICENZIAMENTI COLLETTIVI – Scelta dei lavoratori da mettere in mobilità
  • DISCRIMINAZIONI – Fabbrica Italia Pomigliano SpA
  • 24 aprile: la fiaccolata
  • Diffondi il sito FISAC Piemonte!
  • LAVORO AUTONOMO E LAVORO SUBORDINATO – Sussistenza del rapporto in base alle modalità tipologiche proprie del lavoratore subordinato
  • Licenziamento legittimo di un dipendente di banca in presenza di gravi problemi finanziari privati
  • BerluDonne
  • Megale confermato Segretario Generale FISAC
  • Congresso FISAC 2014


  • FISAC CGIL Torino e Piemonte, via Pietro Micca 17, 10121 Torino - 011.5066411 - fax 011.5066443
    fisac.segreteria@cgiltorino.it - www.fisacpiemonte.net - www.fisac.net
    Copyright FISAC Piemonte
    Webmaster, Webdesign, Daily News: Gianfranco Goria
    ... e se volete rilassarvi un momento con qualcosa di simpatico e meno impegnativo, fate click sull'immagine qui di seguito ...