Agenzie assicurative: persi 3.000 posti di lavoro

”Per uscire dalla crisi che ha portato nel 2011 la raccolta dei premi assicurativi a ridursi del 12,5% e a valere 110 miliardi di euro (dati Isvap), il mondo delle assicurazioni punta soprattutto su due strade. La prima è la riorganizzazione delle reti delle agenzie per rendere più efficiente il sistema e tagliare i costi. La seconda è l’innovazione, con investimenti in infrastrutture It e nei sistemi informatici per rendere più competitive le compagnie. Se oggi l’agenzia fa ancora la parte del leone nella raccolta premi nel ramo danni (rc auto, danni ad altri beni), in futuro…” Articolo completi: click qui.


Ti è piaciuto questo articolo? Perché non lasci un commento e continui la discussione, oppure iscriviti ai feed e riceverai gli articoli sul tuo feed reader.

Commenti

Ancora nessun commento.

Spiacente, ma i commenti sono chiusi.


Ultime 10 notizie:
  • LICENZIAMENTO – Scarso rendimento
  • Sanzioni e licenziamenti disciplinari – mancata ottemperanza dell’impresa ad una sentenza, conseguente illegittimità del licenziamento
  • SALVINI E LA TORTURA
  • Licenziamenti nel regime delle tutele crescenti: dal 1° giugno 2015 obbligatoria la comunicazione telematica dell’offerta di conciliazione in caso di licenziamento.
  • LICENZIAMENTO – uso di facebook in orario di lavoro
  • PRIVACY – violazione derivante dall’ingiustificata detenzione di dati sensibili
  • ESAMI DI (IM)MATURITÀ
  • Sanzioni e licenziamenti disciplinari – contestazione generica e tardiva, illegittimità
  • Sanzioni e licenziamenti disciplinari – valutazione della proporzione fra il fatto e la sanzione
  • Sanzioni e licenziamenti disciplinari – valutazione della proporzione fra il fatto e la sanzione



  • FISAC CGIL Piemonte - www.fisacpiemonte.net - 011.5066411 - via Pietro Micca 17, Torino