Festività soppresse 2009 Settore Credito

Secondo quanto previsto dal CCNL Credito vi informiamo che il numero delle giornate di permesso derivanti dalla soppressione di alcune festività è determinato tenendo conto dei giorni ex-festivi che – anno per anno – cadono in giornate lavorative. Le festività soppresse che danno luogo al diritto nel 2009 sono cinque: • 19 marzo S. Giuseppe • 21 maggio L’Ascensione (trentanovesimo giorno dopo Pasqua) • 11 giugno Il Corpus Domini (sessantesimo giorno dopo Pasqua) • 29 giugno SS. Pietro e Paolo • 4 novembre Festa dell’Unità nazionale (già festa delle Forze Armate). Le giornate possono essere fruite nel corso dell’anno o monetizzate. Per evitare disguidi è utile consigliare i lavoratori e le lavoratrici di segnalare tempestivamente ai propri responsabili il periodo in cui si intende usufruire di tali permessi, che possono essere collegati anche a periodi di ferie o ad altri permessi (permessi frazionati, banca delle ore). Ricordiamo che il diritto a fruire dei giorni di permesso sostitutivi o del pagamento sostitutivo si esercita solamente se nei giorni delle ex-festività spetta l’intero trattamento economico, perciò è necessario informare tutti perché non si fissino eventuali permessi individuali non retribuiti. Anche nell’anno di assunzione spettano tanti giorni di permesso quante sono le ex-festività comprese nel periodo lavorato. Il 1° maggio e il 2 giugno, le festività civili che danno diritto ad giorno di “recupero” o al pagamento quando cadono di domenica, sono ambedue coincidenti nel 2009 con giorni non festivi ( il 1° maggio di venerdì, il 25 aprile di sabato).

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.